subscribe: Posts | Comments | Email

Il figlio di Babbo Natale

0 comments

un film di  Sarah Smith (titolo originale “Arthur Christmas”) – GB/USA 2011 animazione –
TRAMA: E’ la vigilia di Natale e nel quartire generale di Babbo Natale ci si prepara a consegnare regali a tutti i bambini del mondo. Se tutto andrà bene, l’anziano Babbo andrà in pensione e cederà il suo posto a Steve, il figlio maggiore, che ha organizzato il tanto atteso evento con precisione scientifica.
Centinaia di Elfi muniti di I-Pad e auricolari, sofisticatissimi macchinari per l’imballaggio dei doni, una rete informatica pari a quella della CIA. Tutto è pronto per consegnare i preziosi regali ad ogni latitudine.
Babbo si sente in una botte di ferro, Steve si sente il capo delle Forze Armate, Arthur, il figlio minore di Babbo Natale, è relegato all’ufficio lettere, perché considerato incapace di organizzare un evento così importante.
Quando scatta l’ora X e tutti i bimbi sono nei loro lettini a far la nanna, l’esercito degli elfi con la Babbomobile volante inizia il suo lavoro.
Ma, solo nella centrale operativa, Arthur si accorge che una bicicletta Rosa per una bimba non è stata consegnata.
Avvisa Steve e Babbo con grande angoscia. Ma il fratello maggiore, cinicamente, gli risponde che un dono su 2 miliardi può essere dimenticato, che la sua operazione di consegna è comunque un successo.
Ma Arthur non ci sta e con l’aiuto di un simpatico Nonno Natale, di un’antica slitta e di un gruppo di Renne in pensione tra mille rocambolesche avventure cercherà di consegnare il regalo prima che spunti il giorno.
Ce la farà?
E DOPO PARLIAMO: di quali sono i valori del Natale e più in generale i valori umani del rispetto, dell’amore e della condivisione. Della tecnologia che è un grande aiuto, ma che non basta quando dietro al suo utilizzo non stanno cuore e cervello. Del rispetto delle tradizioni, delle persone anziane e della loro esperienza. Della famiglia, dei rapporti tra fratelli e dell’unicità di ogni individuo.
NOTE:  è adatto ai piccoli (anche molto piccoli n.d.r.) che adoreranno le avventure di Arthur, ma anche ai grandi che riscopriranno l’emozione dello spirito natalizio e si alzeranno dalla poltrona con il cuore pieno di buoni sentimenti.

CURIOSITA’: Il film è il primo lungometraggio della regista inglese Sarah Smith. Una laurea a Oxoford e un’esperienza decennale come scrittrice per teatro e produttore esecutivo a Brodway sfociata in una folgorante carrera alla Aardman. Insomma una di noi! ;-P

 

 

     Francesca R. Torracca, mamma, impiegata multitasking e sognatrice, blogger (eraoradiniziare.blogspot.it). Esperta in voli pindarici.

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *