subscribe: Posts | Comments | Email

La sirenetta

0 comments

The Little Mermaid, la Sirenetta, è un film di animazione prodotto dalla Walt Disney Feature Animation del 1989 diretto da John Musker e Ron Clements. Le musiche sono firmate da Alan Menken (i testi da Howard Ashman .La storia prende spunto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen

Trama: Ariel è una giovane sirena vivace e irrequieta che coltiva un grande sogno:vivere sulla terraferma. L’incontro casuale con il principe Eric, al quale salva la vita, segnerà il suo destino. Il principe, naufrago su una spiaggia, riacquista i sensi grazie all’incantevole voce di Ariel che canta per lui. Ma la Sirenetta fugge via rituffandosi in mare proprio mentre il principe riprende conoscenza.
Eric resterà stregato dalla sua voce incantevole pur non avendo avuto la possibilità di vederla, Ariel giurerà di trovare il modo di rincontrarsi con il suo amore. Sembrerebbe una missione impossibile, visto che il mare e la terra sono due mondi lontani fra loro.
Ariel verrà irretita dalla proposta ammaliante di una strega marina, la perfida Ursula, ma si accorge ben presto però che è vittima di un astuto inganno. Ursula infatti la irretisce con la promessa di trasformare il suo corpo, regalandole un paio di gambe. In cambio, la giovane dovrà regalarle la sua voce. Dopo aver stretto il patto, Ariel avrà opportunità di conoscere il principe ma il prezzo da pagare sarà alto.
La giovane principessa degli abissi marini verrà catapultata nel nuovo mondo e allontanata e dalla sua famiglia, lasciando nella disperazione il padre, Re Tritone.
A farle compagnia il suo miglior amico, il pesce Founder e Sebastian, un granchio giamaicano consigliere di Re Tritone e il gracidante gabbiano Scuttle . Saranno loro i protagonisti assoluti dei momenti di puro divertimento!
Ce la farà la nostra eroina a far comprendere al principe Eric che è proprio lei la giovane di cui è innamorato? Sembrerebbe impossibile, visto che Ariel non ha la possibilità di cantare, né tantomeno di parlare, eppure…Niente paura! Contrariamente alla fiaba originale, l’happy end è assicurato e i due giovani coroneranno il loro amore sconfiggendo il sortilegio della strega malvagia.
E dopo parliamo : di come l’amore e la forza di volontà trionfano sul male. La vita ci insegna che non si può vivere a lungo mediante espedienti, malefici e sotterfugi come la strega Ursula. E la giovane Ariel combatterà con tutte le forze un destino apparentemente lontano dal suo innamorato, a cominciare dalle gambe che non può possedere, essendo una creatura marina.
Curiosità: Guardate bene le prime scene del film e se è possibile stoppate la scena in cui il Re Tritone scende nella folla. A sinistra della sua conchiglia scoprirete la presenza di Pippo, Topolino e Paperino. Ed infatti la pellicola riecheggia negli effetti speciali il celebre Fantasia, il classico ani ’40 della Walt Disney.
Il personaggio di Ariel si ispira alle sembianze dell’attrice Alyssa Milano, molto nota ai tempi della creazione del film, come protagonista di una fortunata serie per la serie televisiva “Casalingo Superpiù”.
Momenti di imbarazzo in Casa Disney nel 1995. Un’americana fece causa alla produzione, ritenendo di aver riconosciuto nella Sirenetta disegni pornografici, a partire dal Re Tritone, fino al sacerdote che celebra il matrimonio tra Ariel ed Eric. Alcune pieghe del loro abito richiamerebbero il simbolo maschile. La donna ritirò la denuncia subito dopo, ma la Disney corresse il disegno di copertina che raffigurava Tritone.

 

Note: il film ha ottenuto un gran successo fin dalla sua prima uscita, tanto da segnare una nuova era nella produzione Disney, che negli anni 70 aveva registrato qualche flop. Ha incassato in totale oltre 210 milioni di dollari in tutto il mondo.
Nel 1989 ha ottenuto due premi Oscar, come miglior colonna sonora e come miglior canzone-In fondo al mar.

 

 

Letizia Sartù, giornalista e blogger (brindisibimbi.it)

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *