subscribe: Posts | Comments | Email

Un meraviglioso batticuore

0 comments

Un meraviglioso batticuore – Some kind of wonderful è un film del 1987, diretto da Howard Deutch e scritto da John Hughes. Durata: 95 min. Con Mary Stuart Masterson, Eric Stoltz, Lea Thompson.

TRAMA: Questa commedia romantica si rivolge a un pubblico di adolescenti. Come spesso accade in questa tipologia di film, la scuola fa da sfondo con i primi innamoramenti e le prime delusioni. La trama gioca molto sulle differenze culturali e sociali.

Watts (Mary Stuart Masterson), ragazza di ceto medio-basso e appassionata di musica, vive in modo sereno la sua amicizia con Keith (Eric Stoltz) un bel ragazzo con l’hobby all’arte, meccanico nel tempo libero. Solo quando quest’ultimo le confessa di essersi innamorato della bella, ricca e irraggiungibile Amanda (Lea Thompson), Watts si accorge di provare più di amicizia per lui. Non osa confessargli i suoi veri sentimenti. Si vede brutta e poco attraente, visto che veste e si comporta da maschiaccio. La ragazza soffre in silenzio e si rifugia sempre più nella sua musica. Quando Watts però scopre che Keith rischia di diventare oggetto della vendetta dell’ex ragazzo di Amanda, decide di sostenere il suo amico. La solidarietà di Watts smuove qualcosa anche in Keith. Basterà per fargli dimenticare Amanda?

E dopo parliamo di: amicizia, amore, solidarietà, differenze sociali e culturali, tolleranza, arte.

Note: Anche questo film fa parte del cosiddetto genere Brat Pack. Dopo tanti movie con più o meno gli stessi protagonisti, questa volta si assiste a un cambio totale, puntando sul viso pulito di Mary Stuart Masterson, che impersona alla perfezione la ragazza un po’ maschiaccio.

Riflessioni: Watts e Keith hanno una cosa in comune, che li attrae l’uno all’altro più di ogni questione fisica. Amano entrambi l’arte, la creatività. Watts suona la batteria e Keith dipinge. Sognano il successo, sognano di poter vivere di arte e in questo non si distinguono dagli adolescenti di oggi, tutti pronti a diventare cantanti o ballerini di successo.

Musiche: Del soundtrack di Some kind of wonderful mi piace ricordare Hardest Walk di The Jesus And Mary Chain.

 

 

Roberta Gregorio, mamma, scrittrice e blogger (robertagregorio.tumblr.com)

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *