subscribe: Posts | Comments | Email

Il mio grosso grasso matrimonio greco 2

1 comment

Un film di Kirk Jones. Con Nia Vardalos, John Corbett, Michael Constantine, Lainie Kazan, Andrea Martin. Titolo originale My Big Fat Greek Wedding 2. Commedia, durata 89 min. – USA 2016. – Universal Pictures uscita giovedì 24 marzo 2016.

A distanza di dodici anni, torna sul grande schermo la famiglia Portokalos. Se siete preoccupati di non ricordare bene Il mio grosso grasso matrimonio greco, sappiate che potreste benissimo non averlo visto per niente e vi godereste il sequel come se fosse il primo della serie.

Se il precedente episodio narrava le peripezie affrontate da Toula, americana di origine greca, e Ian, americano WASP che più WASP non si può, per potersi sposare, il secondo vede protagonista la figlia adolescente, Paris.

All’ultimo anno di liceo, pressata dalla madre che non riesce ad accettare che la figlia sia diventata grande, dal nonno che la vorrebbe vedere accasarsi, naturalmente con un greco, e dalla famiglia intera per quanto riguarda le scelte sul suo futuro, la ragazza sogna una vita lontana dall’ingombrante famiglia.My Big Fat Greek Wedding 2

Ma il matrimonio del titolo non è il suo. Ossessionato dalla sua presunta discendenza da Alessandro Magno, un giorno il nonno, scartabellando fra i suoi documenti, scopre che il suo matrimonio con Maria, per un cavillo legale, non è valido.

Poco male, direte voi, basta celebrare nuovamente le nozze! In realtà, sarebbe semplice se i due protagonisti della vicenda non fossero due ostinatissimi greci.

Tutto bene, comunque, perché l’amore trionfa sempre e perché, alla fine, che i figli lascino il nido fa parte della vita. Che siano i genitori a doverlo accettare, oppure tutti gli ascendenti e i discendenti diretti e indiretti fino al terzo grado di parentela, è solo un dettaglio.

Una commedia leggera, frizzante, con dei personaggi davvero simpatici (ma ad averceli nella realtà, un incubo), più o meno per tutti. Ci sono , infatti, un po’ di doppi sensi sessuali, battute sulla prima notte di nozze, che chi non è pronto per cogliere non coglie; se, invece, vengono colti, vuol dire che si è già abituati a scuola o con i fratelli più grandi.

 

Simona Rivelli, scrittrice, autrice, blogger

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
  1. Sergio Rivelli says:

    La recensione mi è piaciuta e mi invoglia non solo a vedere questo film ma anche il primo della serie… Il tema è quello classico che, specialmente per noi italiani che siamo speculari ai greci, è di costante attualità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *