subscribe: Posts | Comments | Email

Animali fantastici e dove trovarli

0 comments

animali-fantasticiUn film di David Yates. Con Ezra Miller, Eddie Redmayne, Colin Farrell, Ron Perlman, Jon Voight. Titolo originale Fantastic Beasts and Where To Find Them.Fantasy, durata 133 min. Uscita giovedì 17 novembre 2016.

E’ ufficiale: la vera bacchetta magica è la penna nelle mani della Rowling, capace con un po’ di inchiostro e un pezzo di carta di creare mondi fantastici, che entrano dritti nel cuore della gente, contribuendo a creare un immaginario comune, come, prima di lei, hanno fatto Walt Disney e pochi altri.

Certo, Animali Fantastici non è Harry Potter, ma l’applauso in sala a fine proiezione, il film l’ha strappato comunque.

Perché se è vero che la storia manca della complessità di Harry Potter, delle sue metafore che ne fanno un prezioso vademecum per ragazzi sulle difficoltà della crescita, non si può fare a meno di entrare in questo mondo parallelo e di venirne ammaliati.

Il mondo parallelo in questione comincia in una New York degli anni venti. Il mago inglese, Newt Scamander, sbarca nella grande mela, alla ricerca di creature fantastiche. Viaggia con la sua valigia, che contiene il suo mondo incantato, da cui le sue bestioline riescono, però, a scappare.

Inseguito dall’inquietante Auror Percival Graves e dall’ex Auror Tina Goldstein (quest’ultima poi passerà dalla sua parte), appartenenti al MACUSA (Magico Congresso degli Stati Uniti d’America), aiutato da Jacob Kowalski, quello che in Inghilterra si sarebbe chiamato Babbano, ma che in America chiamano No-mag, Newt deve recuperare i suoi adorati animaletti e , nel frattempo, scoprire chi o che cosa sta seminando il terrore in una  New York resa inquietante da cacciatori di streghe, maghi ambigui e misteriosi Obscurus.

Nota: il cinema era pieno di bambini di tutte le età . Il film comunque è un po’ gotico, come gli ultimi Harry Potter.

 

Simona Rivelli, scrittrice, autrice, blogger scriveremirendefelice.it

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *