1

Hollywood

Non c’è bisogno di andare ad Hollywood per vivere l’atmosfera del cinema negli Stati Uniti: non appena l’aereo atterra in una qualsiasi città americana, entrerete in un mondo familiare, fatto di luoghi visti e rivisti nei film e telefilm che avete amato e che hanno contribuito a formare il vostro immaginario.

Se capitate a Los Angeles, però, non lasciatevi sfuggire l’occasione di visitare gli Universal Studios in compagnia dei vostri bambini.

Un trenino vi porterà in giro fra set cinematografici celebri e meno celebri: dalle anonime strade di New York, immortalate in dozzine di film, all’inquietante albergo di Psyco, per approdare nella tranquilla isola di Amity, teatro del film Lo squalo. Tutto questo mentre una hostess e un video vi sveleranno i segreti del cinema: ad esempio, che le deliziose casette di Wisteria Lane, fra cui vi aggirerete, sono in realtà vuote (a parte il bagno per la troupe in casa di Bree) e che gli interni di Desperate Housewives sono stati girati in uno dei tanti capannoni disseminati nel verde; o come si fa a simulare l’affondamento di una macchina in un lago.

La casa di Susan a Wisteria Lane

Vi muoverete fra disastri aerei e inondazioni, ma, se tutto questo non vi avrà emozionato abbastanza, è prevista una visita in un paio di teatri di posa, dove vi troverete faccia a faccia con dinosauri spaventosi o nella stazione della metropolitana, coinvolti nell’esplosione del treno in arrivo sul binario opposto al vostro.

In tutto questo trambusto, potrà anche capitarvi, se siete fortunati, che vi attraversi la strada un camoscio e questa volta non si tratterà di finzione cinematografica: negli Stati Uniti animali e uomini convivono serenamente, per cui si possono vedere leoni marini sdraiati a prendere il sole nel porto di grandi città quali San Francisco o coccodrilli sguazzare nelle acque dei giardini della NASA a Cape Canaveral.

Quando il trenino vi avrà riportato in stazione, dovete sapere, la vostra giornata alla Universal è appena cominciata: c’è, infatti, un parco divertimenti ad attendervi, cinema con proiezioni in 4D, spettacoli con gli stunt-man di Hollywood, balletti “improvvisati” e sosia delle star che aspettano solo voi per farsi una foto.

Le strade di New York

Se, al termine della visita, avete ancora energie da spendere ed una macchina a disposizione, uscendo dal parco salite su per Mulholland drive, la strada che, oltre ad aver dato il nome al celebre film di David Lynch, offre la miglior vista della città.

Qualora la vostra permanenza a Los Angeles duri più giorni e volete vedere la popolare strada delle stelle, curiosare fra le ville dei vip, vedere la famosissima scritta sulla collina (tanto per essere sicuri che non avete sognato e che voi a Hollywood ci siete veramente stati), è consigliabile affidarsi a un tour organizzato. Muoversi per la città è davvero complicato: le strade la attraversano per chilometri e chilometri, per cui, se non conoscete l’indirizzo esatto (civico compreso) del luogo che volete raggiungere, a nulla vi servirà aver noleggiato un auto con navigatore e rischierete di impantanarvi nel traffico di una città da 3.833.995 abitanti (nel 2009).

 

DA SAPERE: Il parco Universal è attrezzato con tutto il necessario per famiglie con bambini, compresi i passeggini da affittare. Il biglietto di ingresso vale due giorni. Per usufruire di alcune attrazioni è richiesta una determinata altezza, che varia a seconda del gioco. Un bambino di sette anni di media statura dovrebbe poter accedere a tutto.

Sempre a Los Angeles è possibile visitare gli studi della Paramount, ma l’accesso è vietato ai ai minori di 12 anni.

 

Scrittrice, life coach, parent e teen coach. Per saperne di più visita il profilo Linkedin

1 thought on “Hollywood”

  1. E’ un giro fantastico: ci sono stata 20 anni fa e mi sono divertita tantissimo. Questo articolo mi ha fatto venire voglia di tornarci e soprattutto di portarci anche le mie bambine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *