0

Le avventure di Tin Tin

Un film di Steven Spielberg. Titolo originale The Adventures of Tintin: The Secret of the Unicorn. Animazione,  durata 107 min. – USA, Nuova Zelanda, Belgio 2011.

 

TRAMA: Mentre Tin Tin, giovane reporter, è a passeggio col suo fido Milou in un mercatino, viene attratto dal modello di un veliero dal suggestivo nome di Unicorno e decide di acquistarlo. Subito compare dietro di lui Ivanovich Sakharine, che cerca di convincere il ragazzo a cederglielo, dietro un lauto compenso.

Il vascello, scoprirà Tin Tin, che naturalmente non accetta l’offerta, nasconde il segreto di un tesoro. Si imbatterà così in François de Haddock, un capitano ubriacone discendente di Arcibald Haddock, a cui il tesoro apparteneva, che diventerà suo compagno in rocambolesche avventure in giro per il mondo, per svelare quale sia il segreto dell’Unicorno.

 

E DOPO PARLIAMO:di come qualsiasi uomo, giustamente motivato possa riscattarsi; della necessità di lottare per ottenere le cose a cui si tiene; del fatto che a volte essere realisti significa semplicemente essere rinunciatari.

C’è un mucchio di gente pronta a dire che sei un fallito, uno stolto, un perdente, un ubriacone incallito, ma non devi mai dirlo di te stesso. Mandi il segnale sbagliato è quello che alla gente resterà impresso. Capito ragazzo? Se ci tieni a qualcosa devi lottare per ottenerla. Se trovi un muro abbattilo e vai oltre.

 

NOTE: Il film è diretto da Steven Spielberg, con una tecnica detta mocap. Il regista divenne un fan di Tin Tin all’epoca de I predatori dell’Arca perduta, che in una recensione fu paragonato al fumetto belga. La sua segretaria allora gli acquistò due libri dell’edizione francese. Spielberg non capì molto della storia, ma si innamorò subito del personaggio. Hergé, il “papà” di Tin Tin ha dichiarato che solo Spielberg poteva rendere giustizia alla sua creatura.

Tin Tin e il segreto dell’unicorno è il primo di una trilogia. Il seguito, però, non sarà diretto da Spielberg, che si limiterà a produrlo.

 

CURIOSITA’: La storia è ambientata negli anni trenta. In una scena Tin Tin usa una penna a sfera a punta retrattile, che entrò in commercio solo nel 1959, così come si parla di Interpol, mentre fino al 1956 l’organismo di cooperazione internazionale di polizia di chiamava ICPO (International Criminal Police Organizzation).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *