0

Mamma Mia

Da Broadway al grande schermo la regista Phillyda Lloyd dirige una strepitosa Meryl Streeep oltre a  Pierce Brosnan, Colin Firth, Stellan Skarsgård ed altri .

 

TRAMA: Trascorrere una serata guardando Mamma mia significa regalarsi una meravigliosa esperienza multisensoriale! Se si fa eccezione per il gusto, a meno che non lo si intenda in un senso più ampio, infatti, tutti i sensi vengono coinvolti: riempe gli occhi di colori e di “bellezza”, le orecchie delle canzoni dei mitici Abba e …il corpo non può restare fermo e non seguire le protagoniste quando parte “Dancing Queen”. Il tutto condito da un perfetto equilibrio nel dosare gli ingredienti: dall’amore che “non conta l’età” al rapporto tra mamma e figlia, amicizia e solidarietà tra donne q.b. (quanto basta, come nelle ricette) e innaffiato da un’allegria energizzante  che  probabilmente scaturisce direttamente dalla fonte di Afrodite…

 

E DOPO PARLIAMO: di scelte, scelte da fare con maggiore consapevolezza possibile di chi siamo e da dove veniamo e dell’importanza a tal fine dell’esperienza che solo vissuta insegna qualcosa.

 

NOTE: Sono presenti due cammei degli ABBA: durante la scena del balletto di ‘Dancing Queen’ è presente Benny Andersson che impersona un pescatore che suona il pianoforte, mentre nella scena finale Björn Ulvaeus recita insieme ad altri attori, tra cui Rita Wilson, interpretando divinità greche.

 

CURIOSITÁ:  Kalokairi, il nome dell’isola incantevole che fa da scenografia al film, è un nome immaginario: le riprese sono state girate  sull’isola di Skopolos  nell’arcipelago greco delle Sporadi. In greco vuol dire estate.

Pierce Brosnam, al momento di firmare il contratto, non aveva nessuna idea di cosa sarebbe andato a fare. Gli avevano detto che si sarebbe girato in Grecia e che sarebbe stato con M Meryl Streep. Lui rispose che avrebbe accettato qualsiasi parte in un film con “quella magnifica bionda, che mi piaceva terribilmente ai tempi della scuola di recitazione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *