0

The ramen girl

Un film di Robert Allan Ackermann. Con Brittany Murphy, Toshiyuki Nishida, Tammy Blanchard, Sohee Park, Kimiko Yo.  Commedia, durata 122 min. – USA, Giappone 2008.

TRAMA: Abby è una giovane americana, che decide di raggiungere il suo ragazzo, Ethan, a Tokyo, dove si trova per lavoro. Appena arrivata, però, lui le comunica che la loro storia è finita.  In lacrime, lei scende nel ristorante di fronte casa, dove, il proprietario, Maezumi, e sua moglie, commossi dalla tristezza della ragazza, le offrono una ciotola di ramen, nonostante il locale abbia già chiuso da un po’. Il giorno dopo Abby torna e, pur non parlando una sola parola di giapponese, convince il burbero Maezumi, il quale a sua volta non conosce una parola in inglese, a prenderla come apprendista per imparare a preparare il ramen.In un dialogo impossibile fra i due, Abby riuscirà a imparare a cucinare la pietanza tradizionale e ridare un senso alla sua vita.

E DOPO PARLIAMO: di come sia di aiuto nei momenti di difficoltà trovare un obiettivo e concentrarsi su quello; delle differenze culturali, del fatto che le nostre conoscenze sono influenzate dal luogo in cui cui viviamo, dalle sue tradizioni e che si può andare oltre per incontrarsi.

NOTE: nel film il maestro Maezumi e la moglie parlano in giapponese e, pertanto, i dialoghi sono sottotitolati. È necessario, quindi, per poterlo seguire, avere una buona capacità di lettura.

CURIOSITÁ: la protagonista, Brittany Murphy, bravissima in questo film, è scomparsa nel 2009. All’epoca il decesso fu attribuito all’influenza, unita al fatto che, si diceva, fosse anoressica. Cinque mesi dopo è morto anche il marito e sembra che entrambe le morti siano dovute ad una muffa che avevano in casa.

 

 

 

 

 

 

Simona Rivelli, scrittrice, autrice, blogger (scriveremirendefelice.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *