3

Moonrise Kingdom

un film di  Wes Anderson, con  Kara Hayward, Jarde Gillman,  Bill Murray,  Frances McDormand, Bruce Willis. Sceneggiatura: Roman Coppola. USA 2012

TRAMA:  la fuga d’amore di due adolescenti, Suzy e Sam, ambientata nel 1965, in una piccola isola del New England, dove lei vive e lui è arrivato in campeggio. Tutto il paese si mobiliterà alla loro ricerca, perché è in arrivo una terribile tempesta.

“Cosa vuoi fare da grande?”
“Non lo so, ma voglio vivere delle avventure”

E DOPO PARLIAMO: amicizia, difficoltà del crescere e quel sentirsi “diversi” da tutti gli altri, rapporti con la famiglia, di amore.

CURIOSITA’: “Moonrise Kingdom” ha aperto la 65° Edizione del Festival di Cannes, dove ha ottenuto enormi consensi. Bill Murray lavora con Wes Anderson dal suo primo film.

NOTE: Anderson, uno degli autori più originali di Hollywood,  con “Moonrise Kingdom” ci da forse il suo film più piccolo, ma contemporanemente più maturo. Stilisticamente impeccabile, coloratissima, lieve come una nuvola. “Moonrise Kingdom” è una favola tenera e divertente, che parla di amicizia, adolescenza ed amore  in maniera garbata ed intelligente. Un film fatto non per i bambini, ma adatto anche ai bambini, forse più grandicelli.

 

 

 

Ilaria. Mamma prima di tutto. Con l’amore per il cinema. Blogger per passione. Diciamo che ho trasferito l’abitudine di annotare i film che mi sono piaciuti (e quelli che mi hanno deluso) dal quaderno piccolo ad un quaderno un po’ più grande. A futura memoria (cinquecentofilminsieme.altervista.org)

3 thoughts on “Moonrise Kingdom”

    • Un film delizioso, caledoscopio di colori, musiche, emozioni, sguardi ironici e scanzonati.
      L’idea di fondo è bellissima, la forza la potenza l’energia di quando si è adolescenti, si tutto il mondo è strano, fà cose strane, adulti e non si è speciali , nel bene e nel male, insomma un film che fa innamorare su quello che possiamo scoprire e quello che ci muove dentro. In età adulta questo film è per me un toccasana, lieve e tenero ma anche avventuroso e avvincente…Per i nostri figli (sopratutto per che si affaccia alla pubertà)uno sguardo scanzonato e sereno su ciò che si può essere e diventare uno sguardo vero e felice sul crescere anche e sopratutto attraverso le emozioni ed i sentimenti. Lo renderei un film OBBLIGATORIO per il circuito scolastico !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *