0

Cattivissimo me

Titolo Originale “Despicable me” – USA 2010 – Animazione REGIA: Pierre Coffin, Chris Renaud

TRAMA: Gru è un aspirante supercattivo che coltiva fin dalla più tenera età il sogno di diventare il più cattivo del mondo mettendo a segno il furto (nientepopodimenoche) della Luna.
Quando un giorno scopre che un altro misterioso supercattivo è riuscito a rubare la piramide di Cheope, si convince della possibilità di portare avanti il suo piano e si reca alla Banca dei Cattivi per chiederne il finanziamento.

Ma una volta lì troverà un altro aspirante al furto della luna : il giovane tecnologico e brillante genio del male Vector (l’autore del furto della Piramide). Vector e Gru per riuscire nel colpo del secolo hanno però bisogno di rubare il raggio restringente che consentirà loro di impossessarsi del nostro satellite.
Gru riesce ad impossessarsene per primo, ma Vector glielo sottrae portandolo al sicuro nel suo quartier generale, al quale solo le orfanelle che vendono i biscotti riescono ad accedere.

Gru decide pertanto di adottare 3 orfanelle per introdursi nella casa del nemico e rubare il prezioso macchinario, con l’intento di restituirle all’orfanotrofio una volta portato a termine il suo diabolico piano.

Non ha previsto però che l’arrivo delle piccole Margot, Edit e Agnes sconvolgerà i suoi progetti e anche la sua vita.

 

E DOPO PARLIAMO: di come i bambini siano la speranza del mondo. Come la loro bontà, la loro semplicità e il loro amore incondizionato possano smuovere anche le montagne o sciogliere anche i più freddi dei cuori e come alla fine il bene abbia sempre la meglio.

NOTE: il film è adatto a grandi e piccini. Esilarante, intenso e immensamente dolce. Bellissimi i robottini aiutanti di Gru che conferiscono al film un tocco comico e leggero anche nei momenti di maggior pathos.

CURIOSITA’: E’ in arrivo sui grandi schermi “Cattivissimo me 2”. Vi consigliamo, se non lo avete ancora fatto, di vedere il primo film comodamente a casa per poi proporre un “cinepomeriggio” ai vostri bimbi con il sequel.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *