0

Benvenuti al nord

Benvenuti al nord

 

Un film di Luca Miniero. Con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Valentina Lodovini, Nando Paone. Commedia, durata 110 min. – Italia 2012. – Medusa

TRAMA: Mattia, impiegato delle poste, è in crisi con la moglie, Maria, dalla quale ha avuto un figlio, poiché lei lo ritiene un immaturo. In un momento di sconforto Mattia si lascia scappare con i suoi colleghi nonché amici, Costabile piccolo e Costabile grande, di volersi trasferire a Pordenone, nella speranza che tale rivelazione venga riportata a Maria, anche lei impiegata nello stesso ufficio postale, e che questo gesto disperato la induca a compassione.
In realtà gli amici non capiscono le sue vere intenzioni e, pensando di fargli un favore, telefonano al loro ex direttore, Alberto Colombo, che è molto legato a Mattia, chiedendogli che, anziché a Pordenone, lo chiami con sé a Milano, in modo da avere almeno il sostegno di un amico.
Mattia si ritrova così trasferito a Milano, coinvolto in un progetto pilota delle poste, alle dipendenze di Alberto, il quale, nel giro di qualche giorno, viene a sua volta lasciato dalla moglie, Silvia, esasperata dalla dedizione di lui per il lavoro a scapito suo e del figlio.
I due amici, rimasti soli, dovranno sostenersi a vicenda e trovare un modo per riconquistare la stima e la fiducia delle rispettive consorti, possibilmente senza perdere il lavoro.

E DOPO PARLIAMO: di giusta misura, della necessità di trovare una distanza equa tra eccessivo senso del dovere e irresponsabilità, tra vita privata e lavoro; dell’importanza degli affetti, che vanno curati, mantenuti; dell’amicizia, del sostegno che da nei momenti difficili; di come sia importante mettersi in discussione e cambiare per crescere; dei pregiudizi e della loro inconsistenza.

NOTE: la faccina attribuita alla voce sesso, riguarda un’unica scena in cui si vedono due ragazze in discoteca che si baciano fra loro.
Il fatto che molte battute sono in dialetto, possono risultare di difficile comprensione per i più piccoli.

CURIOSITÀ: il film è il seguito del fortunato Benvenuti al sud, ma, mentre quest’ultimo è il rifacimento del film francese Giù al nord, Benvenuti al nord si basa su una sceneggiatura originale italiana.

 

 

 

 

 

0 Condivisioni