0

Mulan

Un film di Pam Coats; Regia di Barry Cook, Tony Bancroft– USA 1998 – Walt Disney, Animazione, Durata: 88 minuti

Trama

Mulan è una giovane donna nella Cina Imperiale, arrivata ormai all’età che per circostanze di cultura, la vorrebbero veder spostata. Il suo spirito un po’ ribelle e libertino però la disonorano e la rendono poco appetibile per eventuali pretendenti.
Sono tempi duri: La protezione della Grande Muraglia non è più sufficiente per il popolo cinese. Gli unni, sotto la guida di Shan Yu, sono pronti per l’attacco. L’Imperatore, molto amato dal popolo, si rivolge ai sudditi con un appello ben preciso: ogni famiglia, deve mandare un uomo in guerra, al fine di sconfiggere Shan Yu e le sue truppe.
Il padre di Mulan, pronto a servire il suo paese, accoglie immediatamente la richiesta dell’Imperatore. Una vecchia ferita di guerra però, lo renderebbe bersaglio troppo facile per i nemici. Mulan, con l’idea di restituire alla famiglia l’onore, dovuto al suo non essere adatta al ruolo di sposa, si taglia i capelli, passando per uomo e parte per la guerra all’insaputa del padre.
Accompagnata dal suo amico Mushu, uno spirito degli avi della famiglia della ragazza, entra nel campo militare e deve affrontare non poche difficoltà. Trova simpatici amici e un capitano, Shang, che deve affrontare non poche difficoltà nel preparare gli uomini per la guerra.

« Il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e il più bello di tutti »

Mulan si dimostra un valido membro della sua squadra. Non tanto per le sue doti fisiche, quanto per il suo occhio strategico e la sua innata intelligenza.
Infatti, riesce a salvare il capitano Shang da morte certa. L’uomo le mostrerà la sua gratitudine in un’occasione ben precisa: Mulan verrà ferita in battaglia, la sua vera identità scoperta. Shang dovrebbe ucciderla per questo, ma decide di non farlo. La caccia però dall’esercito.
La ragazza continua a non rassegnarsi. Scopre le intenzioni degli Unni di attaccare la Città Imperiale e riesce a fermarli con uno stratagemma.
Mulan torna a casa da eroina e conquista, non solo la stima di tutto il paese, ma anche il cuore di Shang.

E dopo parliamo

Gli obiettivi si raggiungono più facilmente usando la testa. La famiglia è e rimane un valore importante. Non bisogna vergognarsi, se si risulta inadatti a un determinato ruolo. Con il tempo, ognuno troverà il suo posto nella vita.

Note

Nato con l’intento di entrare nel mercato cinese, il film ci da anche viceversa la possibilità di conoscere le sfumature di una cultura bella e profonda.
La colonna sonora ha vinto importanti premi.

Curiosità

Doppiatori d’eccezione:
a) Nella versione italiana, la nonna di Mulan viene doppiata da Lina Wertmüller.
b) Nella versione cinese mandarino, Jackie Chan da la voce a Shang.

Roberta Gregorio, mamma, scrittrice fra Italia e Germania e blogger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *