0

Una mamma imperfetta

“Una mamma imperfetta” è una web serie scritta e diretta da Ivan Cotroneo, andata in onda sul sito del “Corriere della Sera”, prossimamente su Rai2. 8 minuti, o poco più, al giorno, per parlarci di Chiara, moglie, madre di due bambini alle elementari, lavoratrice, impegnata nella missione impossibile di far quadrare e coincidere tutto. Insomma il lato (im)perfetto di ognuna di noi (io per prima, che invece di stirare stò scrivendo questo articoletto qui...).

Lo ammetto, non amo le etichette, ed ero pronta a stroncarla. Invece, complice una serata in solitaria, recupero le prime tre puntate ed è amore a prima vista. Però voglio cominciare con i difetti. Allora, ad uscirne peggio, inutile negarlo, sono i mariti, che non riescono a star dietro a loro stessi e non aiutano in casa. La realtà, pare incredibile, ma è un pò diversa; molti compagni ora aiutano e sono più che disposti a condividere gli oneri casalinghi e familiari.

A parte questo, ammetto, la serie funziona ed alla stragrande. E proprio perchè sono una mamma anche io me ne sono resa conto. Perchè Chiara, una brava Lucia Mascino, e le sue amiche sono un pochino tutte noi. Noi che non riusciamo a conciliare tutto. Che fondamentalmente ci sentiamo, più o meno, sempre inadeguate perchè ancora alle voltr coloriamo di rosa le mutande di nostro marito quando facciamo il bucato,non sappiamo fare lavoretti con la carta, oppure ogni tanto diamo le merendine
preconfezionate ed i bastoncini di pesce, che usciamo senza trucco ….. Ma soprattutto noi che ogni tanto pensiamo quanto sarebbe bello lasciare il lavoro e dedicarci solo alla famiglia…ma poi ci rendiamo conto che, dopo una settimana, tenteremmo il suicidio..E delle mamme perfette ne vogliamo parlare??No, qui rischio di sembrare una vecchia brontolona, ma solo chi ha figli può capire. Anche per me, che ormai al secondo figlio dovrei essere rodata, rimangono sempre un mistero. Mariolina, la “mamma perfetta” della serie non è una esagerazione…loro sono così. Loro fanno tutto, dal pane a mano ai costumi per la recita, non sbagliano mai, sono rappresentati di classe ed appartengono a duecento comitati, mettono il naso nei programmi scolastici e le maestre non possono dire nulla (l’avessero fatto ai miei tempi sarebbero state sbranate da maestro e preside)..ed in più come dice Chiara, pare che “L’oreal faccia loro trucco e parrucco tutte le mattine a casa“. Come fanno??Ogni tanto, come Chiara, me lo chiedo. Ma poi come Chiara vedo che queste creature hanno una strana luce negli occhi (insomma son esaurite) e vado felice e fiera, salutandole in tutta fretta prima che mi blocchino nelle loro interminabili discussioni, incontro alla mia incasinatissima vita perchè diciamocela tutta, non tutto può essere impeccabile e perfetto.

“Una mamma imperfetta” affronta con ironia e leggerezza la realtà di oggi offrendo, se letta tra le righe, anche interessantissimi spunti di riflessione soprattutto sul fatto che, probabilmente, noi oggi ai nostri figli stiamo troppo addosso e soprattutto, cerchiamo costantemente la loro approvazione. Bravi tutti quindi, dal primo all’ultimo. Esperimento riuscito che speriamo si ripeta presto, perchè 10 minuti di pausa, in una giornata frenetica non possono far altro che bene a noi mamme imp…normali dai!

 

Ilaria. Mamma prima di tutto. Con l’amore per il cinema. Blogger per passione. Diciamo che ho trasferito l’abitudine di annotare i film che mi sono piaciuti (e quelli che mi hanno deluso) dal quaderno piccolo ad un quaderno un po’ più grande. A futura memoria (cinquecentofilminsieme.altervista.org)

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *