0

Percy Jacson e gli dei dell’Olimpo – Il mare dei mostri

Regia Thor Freudenthal Interpreti: Logan Lerman, Brandon T.Jackson, Alexandra Daddario – Avventura – Usa 2012 – Durata 102 minuti.

Trama:  un anno è passato da quanto Percy Jackson ha scoperto di essere un semidio figlio di Poseidone e dimostrato a tutti di non aver rubato lui il fulmine di Zeus Da allora la vita scorre placida nel campo mezzosangue così Percy comincia a pensare di non essere il fenomeno che sembrava. Quando un toro meccanico sfonderà la barriera magica che proteggeva il campo, un protezione indebolita a causa dell’avvelenamento dell’albero che l’ha generata,nato dalla figlia di Zeus, morta per salvare altri bambini che Percy comprenderà che per rimettere le cose a posto bisogna andare a recuperare il vello d’oro nel mare dei mostri, l’unico oggetto in grado di salvare albero, barriera e campo.

E dopo parliamo di: fiducia, difficoltà di crescere. Dell’importanza degli affetti e della necessità di credere in sè stessi.

A parer mio: recentemente il cinema  ha attinto abbondantemente dai romanzi per adolescenti, alcuni anche validi, producendo prodotti di livello abbastanza basso. Fa eccezione, la saga di Percy Jackson. Personalmente li ho apprezzati per la loro onestà. Certo, i clichè abbondano, sarebbe assurdo non ammetterlo, ma sono due pellicole che non hanno la  tracotanza di certi suoi simili,  e rimangono nell’ambito di un gustoso intrattenimento per ragazzi. Ed in questo io, personalmente, non ci trovo nulla di male, anzi. Film che mentre le guardi fanno passare un paio d’ore di sano divertimento ai ragazzi senza che gli adulti si annoino. Pellicole curate, con tutti gli elementi al posto giusto, ben scritte ed interpretate da attori giovani, bravi e soprattutto simpatici, lontani dai loro colleghi un pochino troppo artefatti. Il discorso vale soprattutto per il primo film, in cui Percy scopre di non essere il disadattato che credeva, conosce le sue origini e trova quella che è la sua vera casa… “Harry Potter” tra gli Dei? Può darsi ma francamente me ne importa poco…ai bacarospi era piaciuto assai, ed anche io mi sono divertita, tra l’altro il cast era arricchito anche di qualche nome niente male. Questo “Il mare dei mostri” forse segna un pochino il passo. I ragazzi crescono e si vede.Però varrebbe una visione soltanto per le due-tre apparizioni del grande Stanley Tucci. Però Logan Lerman, meraviglioso in “Noi siamo infinito”, un Percy coraggioso seppur adeguatamente confuso, se la cava discretamente anche qui, ed Alexandra Daddario è davvero bella ed anche simpatica.”Il mare dei mostri” è un perfetto film per ragazzi. Una pellicola pulita,  leggera e senza pretese da vedere per rilassarsi piacevolmente un pò insieme ai bambini

 

 

Ilaria. Mamma prima di tutto. Con l’amore per il cinema. Blogger per passione. Diciamo che ho trasferito l’abitudine di annotare i film che mi sono piaciuti (e quelli che mi hanno deluso) dal quaderno piccolo ad un quaderno un po’ più grande. A futura memoria (cinquecentofilminsieme.altervista.org)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *