0

I delitti del BarLume

Un piccolo paese nella costa toscana, un barista laureato in matematica burbero e sarcastico, quattro vecchietti terribili che tra una briscola ed un bicchiere di amaro si scoprono detective provetti. Risultato: “I delitti del barlume”.

“I delitti del barlume” è una miniserie composta da due film “Il re dei giochi” e “La carta più alta” trasmessi da Sky e di prossima programmazione su La7.Entrambi tratti dai romanzi di Marco Malvadi, che dovrò leggere al più presto. Protagonista un Filippo Timi in forma strepitosa nei panni di Massimo, un “barrista” (con due “erre”) burbero, sarcastico, un po’ sfortunato,innamorato della sua giovane e bella banconista, costretto a “gestire” le intempbarlume2eranze di quattro suo clienti, tra cui lo zio, che si troveranno ad indagare su alcuni fatti misteriosi verificatasi a Pineto, immaginaria cittadina toscana dove viene ambientata la serie. “I delitti del barlume” è un prodotto televisivo sicuramente di ottima qualità. Ben diretto, scritto ed interpretato, sulla scia del “Commissario Montalbano” rientra in quella nicchia ironica e mai volgare che ne fanno una programma perfetto per tutta la famiglia, adatto per un paio di serate intelligenti e davvero divertenti.

 

 

 

0 Condivisioni
Tags: