La locandina del film con i protagonisti sdraiati in posizione di relax
0

Atypical

A volte parlare di sesso con i propri figli non è facile.

Non lo è per le resistenze educative che ci sono state trasmesse, ma spesso sono anche loro a sottrarsi perché si sentono in imbarazzo o si sentono giudicati.

Eppure affrontare l’argomento con loro, dare le informazioni corrette è molto importante.

Cosa accade quando non si parla con loro

Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, “il 36% dei ragazzi ha ricevuto indicazioni sul sesso parlando con gli amici, il 25% non ne ha parlato con nessuno, il 18% le ha trovate in Rete e solo in minima parte da genitori e scuola. Inoltre, i filmati pornografici online sono visti dal 24% degli adolescenti, a partire da età molto precoci, e spesso apprendono le informazioni sul sesso direttamente da questi siti.”

Il problema è che spesso le indicazioni così ottenute non hanno alcun fondamento di verità, non provenendo da fonti autorevoli e scientifiche, ma contribuiscono, anzi, al diffondersi di leggende metropolitane.

In più, non c’è nessuna educazione affettiva in parallelo, che andrebbe, invece, sempre associata a quella sessuale.

Guardare insieme la serie per rompere il ghiaccio

Guardare insieme ai ragazzi “Atypical”, può aiutare a rompere il ghiaccio e ad affrontare l’argomento.

Si tratta di una serie originale Netflix, che ha come protagonista Sam, un ragazzo di 18 anni affetto da sindrome dello spettro autistico.

Incoraggiato dalla sua psicologa, decide che è giunto per lui il momento di trovarsi una ragazza.

Come tutti gli adolescenti alla prima esperienza, si pone delle domande, sia di natura sessuale che di natura affettiva.

Dì quello che pensi

Poiché la sindrome fa sì che lui non applichi a ciò  che dice certi filtri socio-culturali, va in giro a cercare le risposte chiedendo alle persone che lo circondano, con una naturalezza disarmante, di sciogliere i suoi dubbi. L’effetto è davvero comico e, al contempo, molto delicato.

Nel frattempo anche la sorella vive la sua prima esperienza sentimentale e sessuale, arricchendo gli episodi con problemi e punti di vista differenti.

La serie tratta anche con molto equilibrio e senza giudizio le difficoltà che affrontano i genitori a far vivere ai figli le proprie esperienze, specie quando li avvertono fragili.

Scrittrice, life coach, parent e teen coach. Per saperne di più visita il profilo Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *